Meet, fusione tra tecnologia e cultura

Un progetto innovativo con l’intento primario di diffondere la cultura per mezzo delle tecnologia, ecco come.

Che cos’è Meet

Meet è l’ultima sfida per diffondere la cultura attraverso la tecnologia, un progetto che nasce a Milano e che ha preso corpo con la nascita del primo Centro Internazionale per la Cultura Digitale. L’innovazione è stata possibile grazie alla Fondazione Cariplo, attivissima da 26 anni per far crescere il territorio, e della piattaforma Meet the Media Guru sotto la direzione di Maria Grazia Mattei. Il centro, oltre ad esser il primo in Italia, sarà ospitato all’interno dell’ex Spazio Oberdan , già famoso per ospitare la Fondazione Cineteca Italiana. Il concetto che si vuole sviluppare è che non c’è tecnologa senza cultura.

Innovazioni digitali culturali per Meet

Lo sviluppo culturale è stata la miccia che è servita per creare le innovazioni tecnologiche più famose del mondo. Ed è proprio per questo che ha preso il via il progetto Meet, il quale avrà lo scopo di colmare le lacune presenti in Italia in materia di tecnologia e cultura digitale. In particolare, non ostante quest’ultimo concetto sia utilizzato da tutti nel quotidiano, arranca nel trovare una collocazione in ambito economico e il benessere sociale. Per esempio, un imprenditore di 20 anni fa doveva gestire la contabilità della sua azienda con solo registri cartacei scritti a mano o con la macchina da scrivere, poi sono arrivati i pc per rendere chiara e leggibile la scrittura di questi testi e infine si è dato un taglio alla carta, sostituendola con software e cloud. Gestire i clienti con Teamsystem vuol dire alleggerire il carico di burocrazia sia per il professionista, sia per il povero commercialista che dovrà redigere i documenti fiscali e rendicontizzare il tutto. Questo è un esempio di tecnologia sviluppata con la cultura digitale, ma se ne possono elencare miriadi, come gli e-book derivati dai libri cartacei, o le app di musica che sostituiscono i vecchi CD ( che, tra le altre cose, non vengono più prodotti negli USA).

Come funziona Meet

Al contempo, si sopperisce alla vera e propria crisi culturale del nostro tempo. SI nota che vige una povertà culturale senza precedenti e la prerogativa è giocare la carta della cultura digitale per avvicinare i giovani. Non a caso, il progetto è nato a Milano, in quanto capitale del business, della moda e anche città ricca di opere d’arte e itinerari culturali di importanza nazionale e internazionale. LE nuove generazioni come futuro del nostro Paese devono poter avere tutti gli strumenti che servono in un futuro, dal punto di vista delle conoscenze. E’ vero che la scuola italiana ha subito una rivoluzione tecnologica grazie all’introduzione della LIM e dei tablet, ma di contro ci hanno restituito degli adolescenti chiusi in casa davanti a un mini schermo a chattare o a giocare o con la comitiva stile “ Ragazzi del Muretto”. Meet nasce come piattaforma digitale in cui tutti i membri della community parteciperanno al suo sviluppo interagendo tra loro, una sorta di brain storming via app che consentirà di attuare le soluzioni più idonee in materia di sviluppo della cultura digitale.

Alessia Bianchi

Internet addicted, amante della tecnologia scrive guide e news utili rispondendo a domande come codici sconto, come fare, i perche etc etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.