Come funziona Dropbox?

Molto spesso sorge il bisogno di accedere in qualsiasi momento, in ogni luogo ed anche con qualsiasi dispositivo che si ha a disposizione al momento, a file, foto, video ed anche ad altri dati che possono essere non solo importanti, ma anche sensibili e riservati.

Dropbox, servizio di file hosting gratuito

Per queste esigenze c’è un servizio che nella sua versione di base è gratuito, e che permette di salvare e di archiviare i dati per poter poi accedere agli stessi in qualsiasi momento.

Il servizio si chiama Dropbox e non è altro che un servizio di file hosting per il cosiddetto cloud storage, ovverosia per il salvataggio e per la memorizzazione dei dati sulla nuvola. Ma come funziona Dropbox?

Software client Dropbox da qualsiasi device con lo stesso account

Ebbene, Dropbox dopo che è stato scaricato è semplice ed intuitivo da utilizzare, ed è un servizio che è vantaggioso grazie al fatto che è basato sulla sincronizzazione dei dati caricati su tutti i propri dispositivi, dal computer agli smartphone e passando per il tablet.

Con lo stesso account, infatti, si può accedere in ogni momento e con qualsiasi device dopo aver scaricato il software che non fa altro che attivare sul cloud la cartella Dropbox personale grazie ad un programma client. Il servizio ed il software, come sopra accennato, si possono scaricare ed utilizzare gratis per tutti i principali sistemi operativi, da Windows a Linux e passando per iOS, Android, Windows Phone, Windows RT, BlackBerry OS e macOS.

Attualmente i piani sottoscrivibili per Dropbox sono tre, quello Basic che è gratuito, quello Plus e quello Professional che è quello più costoso. Nel passaggio dal piano Base a quello Professional, e passando per il Plus, Dropbox offre un ampio ventaglio di opzioni, di servizi e di soluzioni non solo per la condivisione e per la collaborazione, ma anche per la sicurezza e per la protezione dei dati, unitamente all’assistenza prioritaria via chat ed all’assistenza prioritaria via email. Sfruttando Dropbox al massimo, le imprese, i freelance, i liberi professionisti ed anche i lavoratori autonomi possono ridurre le attività improduttive grazie ad un’area di lavoro che è sicura e moderna sul cloud.

Alessia Bianchi

Internet addicted, amante della tecnologia scrive guide e news utili rispondendo a domande come codici sconto, come fare, i perche etc etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.