digital-marketing-specialist (002)

Digital Marketing Specialist: chi è, cosa fa e quanto guadagna

In principio c’era l’esperto di marketing tradizionale, una delle figure più temute in azienda, colui che decideva la sorte e il futuro di un brand e di un’attività commerciale. Da quando esiste la necessità di vendere qualcosa e creare un bisogno esiste anche il marketing. Una materia professionale che spesso va a braccetto con i settori della comunicazione e della pubblicità (advertising), ma precede queste ultime due in ordine di tempo nella “catena di montaggio” della vendita.

Il marketing infatti prevede e monitora il consumatore ideale, i suoi bisogni e come può essere affascinato o interessato da un prodotto o da un marchio. In questo ultimo decennio, però, chi si occupa di marketing ha dovuto fare i conti con la rivoluzione del digitale, e quindi convertire i suoi concetti classici sui canali online, attraverso e-mail, social network, app, etc.

Nasce così, accanto a quella dei marketers tradizionali, la figura del Digital Marketing Specialist (DMS). Ma chi è un Digital Marketing Specialist, cosa fa, che formazione possiede e quanto guadagna? Cerchiamo di saperne di più in questa mini guida.

Di cosa si occupa un Digital Marketing Specialist?

L’occupazione principale di un DMS, esperto di Marketing Digitale, è far sì che un brand o un’azienda riescano a sviluppare al massimo la propria rete commerciale, e a raggiungere quanta più clientela possibile. Per centrare questo obiettivo, un DMS innanzitutto analizza i trend (tendenze) di mercato, le abitudini di un certo target di consumatori, poi si appresta a prevedere l’andamento dei mercati futuri per creare offerte appetibili.

Il canale di comunicazione e di ricerca adoperato è il web, per cui utilizzerà tutti gli strumenti che Internet mette a disposizione (web marketing): dalle campagne e-mail (e-mail marketing) all’utilizzo dei CRM (Custumer Relationship Management), dalle app scaricate sugli smartphone ai social network, fino all’utilizzo dell’Internet of things, cioè agli oggetti collegati alla rete, che interagiscono con il consumatore (un esempio è il frigorifero che avvisa quando stanno terminando alcuni alimenti ed ordina la spesa al supermercato).

Anche l’analisi che precede una campagna e la promozione dei contenuti rientra tra le competenze di un DMS: in questo caso verranno utilizzati strumenti come Web Analytics, Lead Generation e un tipo di linguaggio dei contenuti fortemente consigliabile per “indicizzare” le pagine web: le cosiddette SEO (Search Engine Optimization) e SEM (Search Engine Marketing), per intenderci.

La fruizione dei contenuti digital può anche essere portata avanti da altre figure professionali, ma un Digital Marketing Specialist dovrà conoscere i programmi di CMS (Content Management System) per sapere sempre come gestire la situazione. Non è raro, poi, trovare DMS che seguono l’intero processo marketing: dalla definizione del budget aziendale, alla ideazione di una strategia di azione, fino allo sviluppo di campagne digitali e al monitoraggio della social media strategy dell’azienda.

In quali aziende lavora e quanto guadagna un Digital Marketing Specialist

Stando a quanto riportano alcune indagini sul placement delle professioni (tra cui una commissionata dalla Doxa), nel 2014 erano solo il 34% le aziende (soprattutto Pmi) che assumevano un Digital Marketing Specialist. In questi anni le cose sono molto cambiate, e il trend appare decisamente in crescita, in particolare nelle grandi aziende e nel settore dei beni di lusso.

Un DMS può dunque lavorare in aziende di ogni dimensione, ma le sue mansioni e i suoi impegni varieranno di molto: in una Pmi potrà essere autonomo e gestire l’intero processo di vendita, mentre in una grande azienda dovrà fungere da supervisore per le figure subordinate e poi riportare all’AD, amministratore delegato. Di conseguenza, varieranno anche i suoi guadagni, fermo restando il fatto che si tratta di un lavoro ben pagato e ricercato dalle aziende.

Per fare un esempio pratico si può dire che in una piccola azienda il suo stipendio può partire da 30-35 mila euro all’anno, mentre in una realtà aziendale più grande e strutturata si può arrivare anche a 68-70 mila euro annui. All’estero gli stipendi crescono, e se si entra nei canali lavorativi giusti, si può pensare di intraprendere davvero una lunga carriera. Ovviamente conta anche l’esperienza: una persona alle prime armi non può pensare di guadagnare quanto un professionista esperto.

Come diventare Digital Marketing Specialist: la formazione

Una figura professionale completa in Digital Marketing deve formarsi in maniera impeccabile e acquisire anche competenze trasversali. Ad un DMS tipo viene richiesto infatti di conoscere tutte le strategie e gli strumenti possibili, e di saperli adattare in qualsiasi contesto di business. Le sue interazioni inoltre sono molteplici, sia verso l’esterno che l’interno dell’azienda. Occorrono quindi anche doti comunicative spiccate e delle skills (abilità, competenze) ben specifiche.

La formazione ideale di un Digital Marketing Specialist, pertanto, non può prescindere da nozioni di economia e comunicazione. Il percorso ideale sarebbe quello che parte da una laurea specialistica in Economia o Scienze della Comunicazione, e a cui far seguire un master in Marketing e comunicazione, e specializzazioni in digital marketing o nei linguaggi del web, anche tecnici.

Molto importante, infine, la conoscenza delle lingue straniere, per aprirsi a continui scambi anche con mercati esteri: se un ottimo inglese è praticamente obbligatorio in questa professione, sarà molto utile affiancare una seconda lingua straniera, parlata abbastanza fluentemente.

Alessia Bianchi

Internet addicted, amante della tecnologia scrive guide e news utili rispondendo a domande come codici sconto, come fare, i perche etc etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.